Uno studio tutto italiano svolto su 18.000 persone ha dimostrato che la presenza di bassi livelli di albumina nel sangue risulta associata a una maggiore mortalità per cancro e malattie cardiovascolari negli individui di età pari o superiore ai 65 anni. 

Nell'Unione Europea 11,2 milioni di bambini e ragazzi under 19 hanno problemi di salute mentale, e il suicidio è la seconda causa di morte nella fascia di età 15-19. Lo dice l’UNICEF, nella Settimana europea della salute mentale (13 - 19 maggio). Ricordando che gli investimenti destinati ai Servizi preposti, nei Paesi UE sono insufficienti. 

In caso di infertilità causata da insufficienza ovarica prematura, uno studio dimostra l’utilità delle terapie a base di cellule staminali ricavate dal cordone ombelicale, già rivelatesi fondamentali per la cura di gravi patologie principalmente di carattere oncologico ed ematologico, ma anche immunologico ed ereditario. 

Uno studio inglese pubblicato su Jama Neurology identifica per la prima volta i 15 principali fattori di rischio associati alla probabilità di manifestare una demenza a esordio precoce, patologia in crescita tra i minori di 65 anni.

La violenza di genere cresce senza soluzione di continuità, e a dimostrarlo sono i dati del Telefono antiviolenza 1522. Intanto un nuovo studio italiano attesta le conseguenze del trauma a livello epigenetico, e conferma che chi ha subito violenza di genere ha problemi di salute doppi o tripli rispetto a chi non conosce il problema.

Uno studio dell'Università di Bergamo e dell'Università Vita Salute del San Raffaele in collaborazione con il neuroscienziato di fama internazionale Georg Northoff chiarisce con quali differenze i traumi relazionali e non-relazionali possano influire sulla nostra psiche e sulla percezione delle esperienze emotive.